Il punto di vista di un’ape.

Una serie di incontri a carattere tecnico-pratico con uso di strumenti scientifici per approfondire le conoscenze sul mondo delle api.

DURATA
TRE INCONTRI DELLA DURATA DI DUE ORE CIASCUNO
AREE TEMATICHE
SUPER-ORGANISMO “ALVEARE”
ORGANIZZAZIONE E RUOLI
BIOINDICATORI
COLORI APOSEMATICI
SIMBIOSI

Hyla Formazione Scientifica può predisporre direttamente presso l’aula scolastica un attrezzato Laboratorio di Apidologia dotato di 14 postazioni corredate di strumenti ottici (microscopi e stereoscopi), campioni e materiali (campioni freschi ed inglobati in speciali resine trasparenti, vetrini, pipette, pinzette), per poter lavorare in totale autonomia.

METODOLOGIA
GLI INTERVENTI SONO IMPOSTATI CON APPROCCIO DI COINVOLGIMENTO ORIENTATO AL PROBLEM-SOLVING COLLABORATIVO

TEMA

Cloroplasti e fotosintesi, pigmenti, fiori e pollini, strategie riproduttive nelle piante

  1. -foglie, cellule vegetali

  2. -cloroplasti, cromoplasti

  3. -fiori: dissezione, formula fiorale

  4. -granuli pollinici

  5. -api allestite in speciali resine trasparenti

  6. -pungiglione

  7. -parassiti e patogeni (acari, insetti, funghi, batteri)

Dalla fotosintesi al nettare

CONTENUTI

CAMPIONI

Viaggio all’interno di un alveare

Caste (regine, fuchi, operaie), favi di cera, dal nettare al miele, dal polline al “pane d’api”, propoli, pappa reale, strategie riproduttive negli animali

Le api come bioindicatori

relazioni tra viventi, biomonitoraggio e bioindicatori

Lʼalveare come metafora

capacità di vivere in gruppo e socializzare, condivisione di unʼattività lavorativa, organizzazione ed importanza dei ruoli sono buoni esempi per mantenere armonia all’interno di un gruppo, validi tanto per gli insetti quanto per la specie umana